20 bombe atomiche USA in Germania? Reazione russa

RussiaNukes_0La Russia minaccia di distribuire missili balistici in rappresaglia all’escalation nucleare degli Stati Uniti, pronti a rifornire la Germania di 20 nuove bombe nucleari, ognuna delle quali ha quattro volte la potenza distruttiva di quella che venne sganciata su Hiroshima.
Da parte sua, Hans Kristensen, direttore del progetto di informazione Nucleare della Federazione degli scienziati americani, ha detto che la mossa offusca la linea tra le armi nucleari tattiche e strategiche, mentre un membro dei cristiano-democratici di Angela Merkel ha avvertito che “le nuove opzioni di attacco contro la Russia costituiscono una consapevole provocazione della Germania nei confronti dei vicini russi”.

E’ ormai assodato che la NATO non sia mai stata timida quando si tratta di “provocazioni coscienti” ai danni dei russi, e che tutto va valutato come conseguenza dell’annessione alla Russia della Crimea e al successivo supporto fornito al movimento separatista nella parte orientale dell’Ucraina.

Eppure, i giochi di guerra sono una cosa, l’escalation nucleare tutta un’altra, e semmai ci fosse un momento in cui il tintinnio delle “sciabole atomiche” si potrebbe rivelare particolarmente pericoloso è questo, come se Stati Uniti e Russia non fossero già vicini ad una guerra aperta in Siria.
nuclearIl ministero degli Esteri russo ha immediatamente condannato la consegna delle bombe in Germania, la portavoce Maria Zakharova, nota per le sue divertenti e accurate rappresentazioni della politica estera statunitense, ha avvertito che la mossa rappresenta una “violazione degli articoli 1 e 2 del trattato di non proliferazione delle Armi nucleari.”
Beh c’era da aspettarselo che il Cremlino avrebbe pensato ad una contromossa, ed ecco che la Reuters diffonde questo:
“la Russia potrebbe schierare i missili balistici Iskander nella sua enclave di Kaliningrad se gli Stati Uniti rafforzeranno gli armamenti nucleari in Germania”, citando una fonte militare russa:  “Una decisione definitiva che sarà presa dopo l’analisi dettagliata della minaccia potenziale”.
Ecco una descrizione del missile Iskander fornita da The Moscow Times:

E’ possibile che questo significhi che il Pentagono potrà avere bisogno di accelerare i propri sforzi per modernizzare i piani statunitensi per una battaglia nei paesi baltici.
A proposito della fornitura nucleare degli Stati Uniti alla Germania, queste sono le parole del portavoce del Cremlino Dmitry Peskov:
“Questo è un altro grave passo che porta ad un aumento delle tensioni nel continente europeo. Purtroppo, se questi piani verranno realizzati, anche con la decisione approvata dal Bundestag [tedesco], si potrebbe dire che sono fermamente determinati a creare questa situazione. E’ naturale che tale dispiegamento di forze può portare a uno squilibrio strategico in Europa e, di conseguenza, questo rende necessarie delle contromisure per la Russia che ristabiliscano la parità, perché è palese che non si tratti di un passo finalizzato a stabilizzare, aumentare la fiducia, o garantire la sicurezza in Europa”.

Fonte: http://www.zerohedge.com/news/2015-09-23/russia-threatens-deploy-ballistic-missiles-retaliation-us-nuclear-escalation

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/putin-o-isis-gli-americani-sono-confusi/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/democrazia-usa-mah/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/la-finta-lotta-al-terrorismo-specialita-made-in-usa/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/avanzata-isis-in-siria-doppio-gioco-usa/ 

I commenti sono chiusi.