Oliver Stone: USA la minaccia più grande nel mondo

oliver-stone-chavezOliver Stone: “E’ l’America, e non l’ISIS, la più grande minaccia nel mondo”. 

Il famoso regista americano, noto per aver diretto film come “JFK”, “Wall Street” e “Nato il 4 luglio” che hanno messo a nudo e destabilizzato il sistema americano, si prepara per un’ ultima impresa che continua in questa direzione. La sua nuova serie di documentari sottolinea l’eccezionalità americana connotandola come qualcosa di più pericoloso della stessa ISIS.

Nel 2012, Oliver Stone ha collaborato con il professore Peter Kuznick, docente presso l’ American University, alla stesura del libro “Quello che non è stato detto della storia degli Stati Uniti” . L’opera ha ricevuto recensioni alquanto contrastanti. Mentre alla sua inaugurazione è stato definito da tanti come un atto coraggioso, altri si sentivano minacciati dai fatti in esso descritti.
Ora che il libro si è tradotto in una serie di documentari di dieci puntate, molte di quelle stesse critiche sono state mosse contro gli autori.
“Questo film di Peter Kuznick  si sarebbe prestato perfettamente alla propaganda sovietica del 1955” , questa la riflessione del professore Ronald Radosh riportata dal New York Times.
Ma prima di ridimensionare queste critiche, vale la pena valutare ciò che la serie di Stone dice per suscitare tante macchinazioni e critiche.
caos in MO“Abbiamo destabilizzato l’intera regione favorendo il caos, e poi diamo la colpa all’ ISIS, queste le parole di Stone riportate da Anti Media. Questo è il concetto principale che emerge sia nel libro che nella serie: uno sguardo approfondito che fornisce una spiegazione razionale dietro alle guerre degli USA in Medio Oriente. Diciamo quelle verità che i media mainstream preferiscono trascurare. “Quando ho studiato la storia non raccontata, una cosa che mi ha colpito veramente è la difficoltà nel capire il nostro coinvolgimento in Medio Oriente”, ha detto Stone“Abbiamo creato questi pasticci, presumo quindi che ci sia anche un grande piano militare per risolverli”, ha aggiunto Kuznick. “E le soluzioni militari non funzionano.”
USAAnalizzando la storia degli Stati Uniti dalla fine della Seconda Guerra Mondiale ai giorni dell’amministrazione Obama, il documentario di Stone tenta di fornire una versione alternativa degli eventi, che contrasta la propaganda insegnata nei libri di testo americani standard.
“L’eccezionalismo americano deve essere bandito dai nostri curricula”, ha detto Stone,
“Non siamo in pericolo. Noi siamo la minaccia”.

Fonte: http://sputniknews.com/us/20150922/1027364838/Oliver-Stone-Untold-History.html

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/putin-o-isis-gli-americani-sono-confusi/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/la-finta-lotta-al-terrorismo-specialita-made-in-usa/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/avanzata-isis-in-siria-doppio-gioco-usa/

One thought on “Oliver Stone: USA la minaccia più grande nel mondo