TTIP e aumento dell’età pensionabile: insurrezione belga

belgioBruxelles, 7 Ottobre 2015 – Circa 80.000 mila persone, molte delle quali membri del sindacato, hanno marciato contro i tagli alle prestazioni sociali decisi del governo di coalizione.
Secondo i media locali, la manifestazione era iniziata pacificamente, degenerando in una vera e propria insurrezione dopo che alcuni manifestanti hanno indossato i passamontagna. I media locali ritengono che gli scontri siano scoppiati tra i lavoratori del porto settentrionale di Anversa e gli agenti di polizia.

Tra le maggiori cause dell’indignazione pubblica che hanno innescato la miccia vi è certamente l’aumento dell’età pensionabile a 67 anni da 65. 

Si è trattata di una delle proteste più grandi che Bruxelles abbia visto negli ultimi anni, promossa dai tre maggiori sindacati del Belgio. Si sono espressi contro l’austerità, accusando il primo ministro Charles Michel di favorire le grandi imprese internazionali a discapito della forza lavoro del paese.

stop-ttip-3-milioni-di-firme-780x300La manifestazione anti-governativa ha avuto luogo pochi giorni dopo alla firma del TPP – un Trattato da miliardi di dollari funzionale al contestatissimo TTIP che è stato firmato in segreto in America – nonostante una petizione con tre milioni di firme fosse stata consegnata alla Commissione europea di Bruxelles. Un documento in cui veniva chiesta la fine immediata dei negoziati sul commercio e gli investimenti di partenariato transatlantico (TTIP) in Europa.

Fonte: http://sputniknews.com/europe/20151007/1028133979/brussels-austerity-clashes-police-water-cannon.html

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/lavoratori-deuropa-figli-figliastri-e-diseredati/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/ttip-il-massacro-per-46-mila-aziende-biologiche/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/siamo-gia-in-guerra-la-rivoluzione-e-la-salvezza/

Precedente Putin ha messo a nudo la falsità americana Successivo Nessuna tortura...l'unica garanzia USA per Snowden