Sesso con i robot: la società alienata si divide

sexdollsUn dibattito tanto feroce quanto bizzarro ha diviso il settore della robotica in due opposte fazioni: quelli che credono sia accettabile avere rapporti sessuali con i robot, e chi ritiene che l’atto dovrebbe essere vietato. Durante la “Web Technology Conference” che si è tenuta Mercoledì a Dublino, Kathleen Richardson, ricercatrice senior nell’etica della robotica presso la De Montfort University del Regno Unito, ha messo in guardia circa i pericoli rappresentati dall’avere intimità con i robot. “E’ qualcosa di cui dovremmo essere molto preoccupati”, ha detto, “perché se le persone sentono di poter avere una relazione intima con una macchina si evince che vi sono seri problemi nelle relazioni sociali. Non è chiaramente possibile avere rapporti sessuali con una macchina come si fa con un essere umano. Stiamo perdendo il nostro senso di umanità”, ha aggiunto.

Richardson ha lanciato la “campagna contro i robot del sesso” nel Regno Unito, e lei spera di sensibilizzare la gente prima della Seconda Conferenza Internazionale sul tema “Amore e sesso con i robot” che si terrà in Malesia a fine mese. sex robotTra le numerose aziende in espansione grazie ai robot sessuali vi è la Companion Vero del New Jersey, che ha impiegato diversi anni per disegnare quello che viene considerato il primo sex robot al mondo – una bambola di gomma a grandezza naturale chiamata Roxxxy” del costo di 7.000 dollari.

Nell Watson, un futurista presso la Singularity University nella Silicon Valley, accoglie con favore l’intimità nascente tra le macchine e gli esseri umani. “Si parla di patologie cardiache tra le maggiori cause di mortalità della nostra società. Io mi chiedo se uno dei più grandi assassini del nostro tempo non sia forse la solitudine. Ora, le macchine possono essere uno strumento per non sentirsi così soli, grazie alle quali ottenere un qualche tipo di risposta emotiva, anche se da una macchina”. – follia pura! (ndr) –

roxyJim Hunter, lo scienziato a capo del Greenwave Systems, ha detto che i robot possono essere utilizzati per aiutare le persone che hanno problemi a comunicare o socializzare. “Ci sono molte persone che hanno problemi per quanto riguarda le interazioni sociali e questa tecnologia dà loro l’opportunità di avere almeno un qualche tipo di interazione con qualcosa, ha detto. Eppure, mentre diceva che i robot potrebbero essere utilizzati in un “contesto terapeutico specifico”, ha messo anche in guardia contro i pericoli che i robot diventino i sostituti dei partner.

Fonte: http://sputniknews.com/art_living/20151105/1029612458/sex-robots-roxxxy.html

Personalmente, trovo davvero evidente il maggiore impegno con cui si preferisce creare macchine più sofisticate piuttosto che migliorare l’Uomo e la Società. (ndr)

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/il-sistema-di-potere-impone-la-distruzione-del-pianeta/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/immigrazione-le-parole-di-gheddafi-e-il-piano-kalergi-2/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/paraumani/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/consapevolezza-e-plagio/

I commenti sono chiusi.