Marijagiovanarda

1450665_490839464347732_828037364_n

Molti pensano al demonio…come dicono in tivù.
Non conoscono il suo aspetto, e ancor meno la sua storia.
Con i media e quel frastuono, vi han mentito sempre più.
Sono falsi…mano al petto, e con le infamie si fan gloria.

Parlo sempre dei presenti, che ancor oggi son potenti:
di coloro che fan carta e dei quali non si parla.
Degli stessi petrolieri che del clima vanno fieri;
dei Massoni di sto mondo che dell’ oro fan contorno.

Sto parlando di una pianta che è un prodigio di natura.
Lei può stare dietro un’ anta o circondare una radura.
Grazie ad essa puoi far carta e ricavarne qualche cura,
ma se solo ce l’ hai in tasca la tua vita si fa dura.

Potrebbe essere il cruscotto, o riempirti il serbatoio.
Potresti scriverci un romanzo, o soffiartici il nasino.
Puoi crearne anche un salotto e i suoi semi: nel frantoio!
E se proprio tu sei ganzo, per l’ industria…un pensierino?

Io denuncio questo inganno: non vedete quel che fanno?
Giovanardi è un criminale, per le Mafie…funzionale.
Con un decreto illegale ha favorito chi fa male.
Nelle celle delle galere solo chi muore di fame.

Han creato questa crisi, e depredato il Belpaese.
Han devastato il territorio, e defraudatoci il futuro.
E’ giunta l’ ora di chiarirsi, e presentare il conto spese.
I nemici sono loro, e li voglio messi al muro! (a.g.)

Precedente Il Sistema di Potere e i suoi servi Successivo Renzi a servizio del Bilderberg