La vista oltre i muri. Più sicuri o controllati?

supervistaLa Società EMIIA della Crimea ha presentato un dispositivo in grado di “vedere” attraverso i muri raffigurando in tempo reale lo spostamento degli oggetti. “La tecnologia può scandire il movimento di persone, animali e altre cose ad una distanza di 50 metri a seconda delle caratteristiche di muri e ostacoli. Il principio si basa sull’effetto Doppler, ed è in grado di registrare la distorsione di un’onda radio durante il movimento degli oggetti “, così riferisce il CdA della società.

drone vistaIl prototipo utilizzato nella dimostrazione di Sebastopoli ha in dotazione un dispositivo di scansione e due computer che ricevono il segnale che, una volta decodificato, viene poi visualizzato sullo schermo. “Il nostro compito ora è quello di trasferire questa tecnologia per i dispositivi mobili. In futuro potrà apparire come un tablet PC o un casco di un soldato. Può essere installato su UAV (sistemi a pilotaggio remoto/droni) e inviare i dati. Questa tecnologia sarà in grado di sostituire i sensori di emergenza e meccanismi di sicurezza”, queste le parole di Vladimir Starostin portavoce dell’azienda.

La società si aspetta di ricevere ulteriori finanziamenti nel 2016 e iniziare la produzione commerciale dei dispositivi “guarda oltre il muro” nel 2017.  Nell’ agosto del 2015 la stessa tecnologia è stata realizzata da alcuni ricercatori britannici che sono riusciti a tracciare il movimento degli oggetti dietro ad una parete di 25 centimetri di spessore. L’esercito americano ha dimostrato enorme interesse per questa tecnologia, in quanto può essere applicata per controllare e intervenire in molteplici situazioni, in particolar modo in quelle di sequestro di ostaggi.

Fonte: http://sputniknews.com/russia/20151001/1027832892/russia-drones-invisible.html

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/medicina-e-sicurezza-gli-alibi-per-microchippare-lumanita/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/oliver-stone-usa-la-minaccia-piu-grande-nel-mondo/

Precedente Wikileaks: Arabia e Inghilterra barano sui Diritti Umani Successivo ISIS: le scarpe da basket per scappare veloci