La guerra della propaganda tra Est ed Ovest

55e7dcf0c36188f1258b45de

L’Occidente censura l’imponente Parata Militare che si è tenuta in Cina per commemorare la vittoria nella Seconda Guerra Mondiale. Non può essere attribuita all’incompetenza dei governi e media occidentali la totale censura informativa rispetto a questo evento: l’Occidente ha deliberatamente boicottato la cerimonia di commemorazione della vittoria cinese nella Seconda Guerra Mondiale, nonostante la solidale presenza rappresentativa dei veterani americani delle Tigri Volanti.
Ecco la relazione dell’evento che si è tenuto a Pechino lo scorso 3 settembre: fonte RT

Durante la celebrazione del 70 ° anniversario della capitolazione del Giappone nella seconda guerra mondiale, la Cina ha presentato innumerevoli tecnologie militari all’avanguardia in una parata straordinaria, che ha visto marciare attraverso Piazza Tiananmen circa 12.000 soldati di fronte a decine di leader mondiali.


Circa 30 leader stranieri hanno partecipato alla manifestazione commemorativa, a rappresentare le Nazioni di Russia e Bielorussia, Egitto, Corea del Sud e il Venezuela. Anche il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon ha partecipato al corteo, mentre i leader occidentali di maggiore rilievo hanno disertato l’evento.

Oltre 200 aerei cinesi, tra cui caccia, bombardieri e decine di elicotteri, hanno entusiasmato l’imponente folla che ha voluto assistere all’evento. L’esercito cinese ha collocato sette tipi di missili a Piazza Tiananmen, tra cui quattro missili nucleari balistici, tra cui l’anti-portaerei a medio raggio Dong Feng-21D (‘Carrier-Killer’), l’unico missile nucleare esistente,  in grado di colpire un bersaglio mobile in mare.

Military vehicles carrying DF-31A long-range missiles drive past the Tiananmen Gate during a military parade to mark the 70th anniversary of the end of World War Two, in Beijing, China, September 3, 2015. REUTERS/Jason Lee - RTX1QTYV

Military vehicles carrying DF-31A long-range missiles drive past the Tiananmen Gate during a military parade to mark the 70th anniversary of the end of World War Two, in Beijing, China, September 3, 2015. REUTERS/Jason Lee – RTX1QTYV

Nell’arco di due ore, l’ Esercito di Liberazione Popolare ha fatto sfilare diverse centinaia di veicoli militari di circa 40 tipi diversi. Le truppe cinesi non stavano marciando da sole: si sono uniti a loro i commilitoni provenienti dalla Bielorussia, Cuba, Egitto, Kazakistan, Kirghizistan, Messico, Mongolia, Pakistan, la Serbia, il Tagikistan e Russia.

All’accoglienza delle nazioni ospiti prima dello spettacolo, il Presidente Xi Jinping ha riaffermato l’impegno della Cina per la via della pace. “Il pregiudizio e la discriminazione, l’odio e la guerra non possono che causare disastri e dolore”, ha detto Xi, annunciando l’intenzione di attuare una riforma militare che andrà a ridurre il numero delle truppe del paese di 300.000 unità, circa il 13 per cento degli attuali 2,3 milioni che vanno a comporre l’ Esercito.

Il presidente russo Vladimir Putin, che ha preso parte agli eventi celebrativi a Pechino il Giovedi, ha detto che le lezioni della seconda guerra mondiale vanno ricordate per ridurre al minimo i conflitti militari in tutto il mondo.

55e7ddcac36188fb258b45e9Durante un incontro con Xi, era d’accordo con il suo omologo che la Russia e la Cina sono “unite da una relazione strategica e, come si dice, una partnership globale”, aggiungendo “ciò che è anche importante è il modo in cui percepiamo i problemi storici.”

Russia e Cina non devono dimenticare “le azioni crudeli di cui si macchiarono gli invasori nei territori occupati che causarono innumerevoli vittime”.

“Ma dobbiamo ricordare questo per fare in modo che non accada ancora in futuro. Ho ascoltato con attenzione il discorso del Presidente Xi alla parata, credo che il messaggio principale del suo discorso fosse rivolto al popolo della Cina e di tutto il mondo, vale a dire: tutto deve essere fatto per evitare altri grandi conflitti militari in futuro e ridurre al minimo i conflitti militari in generale “, ha detto Putin.

Fonte: http://www.rt.com/news/314176-china-military-parade-wwii/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/dalla-cina-con-timore/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/usa-cina-vittime-dei-mercati-e-pronte-alla-guerra/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/banche-centrali-senza-controllo-crisi-globale-imminente/

I commenti sono chiusi.