Crea sito

Grecia: reni spezzate senza Resistenza

grecia9002

Dopo il salvataggio, la Grecia è completamente in balia della Germania, che ha imposto su tutto il Piano di Sviluppo dei vincoli che portano alla totale privatizzazione del Paese.

GrexI porti di mare ellenici, gli aeroporti, le autostrade, le compagnie petrolifere, le forniture di acqua e gas,  gli immobili, i villaggi turistici: è tutto in vendita.

A garanzia del proprio debito, la Grecia è stata costretta a vendere i gioielli di famiglia in un racconto fin troppo familiare di una storia che si ripete. Il Piano di Sviluppo Economico ellenico è stato pubblicato dall’ eurodeputato Verde tedesco Sven Giegold, il quale ha detto che il popolo greco “difficilmente sa” ciò che verrà ceduto, ma ha “il diritto di sapere!”. La vendita degli asset greci per raccogliere $ 56000000000 (€ 50 miliardi) è stata pretesa dai creditori della Grecia, la Troika. Il documento rivela che il 66% di una società di distribuzione e di trattamento del gas sarà venduto in Azerbaigian; sarà ceduto il 35% della raffineria di petrolio più importante della Grecia, insieme al 17% del principale distributore di energia elettrica, e al 65% del distributore di gas Depa.

grexiTutti i servizi ferroviari e gli autobus finiranno nella morsa, insieme alla compagnia telefonica e al servizio postale. Ancor prima che l’accordo di salvataggio fosse completato e il denaro raggiungesse le banche greche, i tedeschi si erano assicurati lo sfruttamento di 14 aeroporti greci per i prossimi 40 anni, pagando la somma di $ 1360000000 (€ 1.23bn).

FRAPORT possiede e gestisce gli aeroporti principali di tutte le isole turistiche della Grecia.
Dei 56000000000 $ (€ 50 miliardi) necessari al riassestamento, solo 8.69 $ miliardi (€ 7,7 miliardi) sono stati concordati finora. Un qualsiasi esperto di economia direbbe che non ha senso svendere beni preziosi nel bel mezzo della peggiore depressione in Europa in 70 anni.

La stragrande maggioranza dei fondi raccolti andrà ai creditori per rimborsare il debito, e servirà alla ricapitalizzazione delle banche greche.

Carta_Dichiarazioni_dei_diritti_umaniDalle compagnie telefoniche e aeroporti tedeschi alle ferrovie francesi, in quali mani è finita l’economia greca? Per non parlare delle banche di investimento europeo, delle società finanziarie e degli studi legali che stanno facendo facili guadagni nella speculazione! L’atteggiamento dei governi europei che hanno costretto a queste politiche la Grecia ci evidenzia che siamo nella più becera delle epoche, quella in cui la logica del profitto prevale sui Diritti Universali dell’Uomo; l’ Era in cui il Debito, il Capitale e la Moneta vengono utilizzati come armi di distruzione di massa. 

La privatizzazione, nel contesto del piano di salvataggio imposto dalla Troika, equivale ad esproprio! Tutto quanto è avvenuto, sta avvenendo ed avverrà in Grecia segna la fine degli Stati sovrani e la morte della democrazia. In nome del neoliberismo scriteriato, del pensiero unico eurocratico e, soprattutto, al fine di perseguire il progetto di imposizione di un Governo Unico Mondiale, il Popolo greco viene macellato a colpi di Austerity, costretto a negoziare la propria sopravvivenza in cambio della cessione di Diritti per i quali le generazioni passate avevano già lottato e sacrificato le proprie esistenze.

Il debito verso gli organismi finanziari va ripudiato! Non ha senso portare alla morte un Popolo per pagare l’usura a persone che hanno già accumulato ricchezze immense, le cui uniche motivazioni di vita non sono più rappresentate dalla semplice cupidigia, ma si manifestano nell’ accrescimento di un sempre più accentrato Dominio Globale da parte di una ristretta presunta élite di persone.

locandine67Appare quanto mai evidente che la Germania, baluardo europeo a servizio del Nuovo Ordine Mondiale, sia riuscita per mezzo della Troika ad occupare la Grecia meglio di quanto fecero Hitler e Mussolini assieme,  ma mentre allora i Popoli sapevano di essere in guerra, oggi non sono ancora in grado di rendersene conto per opporre un’adeguata Resistenza, Mi chiedo come saranno accolti dai Greci i “brillanti” turisti tedeschi?

Leggi anche:  http://eskander.altervista.org/tsipras-ricattato-dalla-trojka/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/varoufakis-per-la-dracma-il-sistema-reprime/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/banche-centrali-corrotte-dal-nuovo-ordine-mondiale/

Pubblicato da eskander

Artista rivoluzionario povero in CANNA per scelta di vita.