Come noce

noceEro noce che è frutto di antica natura,
con radici diffuse disparse nel tempo.
Protetta dal vento, da pioggia e dal freddo,
giacevo in un manto che era una culla.
Ignara del senso di questa presenza,
godevo l’incanto di quiete ad oltranza.
Il vuoto pensiero di un tempo che avanza
non dava i patemi di vana speranza. (a.g.)

Precedente L' orologio di successo Successivo Ecofeudalesimo...rivoluzione possibile