Cina: l’ i-phone si compra con lo sperma

controloIl terrore più grande per Apple è rappresentato dalla crisi del mercato cinese che, dopo un primo rallentamento nei mesi scorsi, ha subito quello che possiamo definire un vero e proprio crollo, così come il resto dell’economia cinese, per non parlare della bolla del mercato azionario che, nonostante la propaganda cinese prospetti enormi vantaggi da un suo imminente scoppio , non incide su quella che è una sostanziale interruzione degli acquisti del più importante e redditizio prodotto di Apple: l’ iPhone. Infatti, secondo un rapporto UBS appena pubblicato, mentre il lavoratore medio di New York necessita di circa 24 ore per permettersi un “iPhone6 16GB”, le ore salgono a 218 per un paritetico lavoratore di Pechino, ed il più grande rallentamento economico della storia Cinese è destinato ad aggravarsi, causando un ulteriore crollo dei ricavi di Apple per i prossimi trimestri.
Tuttavia, per la classe media cinese c’è ancora speranza di poter fingere una ricchezza maggiore di quella reale entrando in possesso dell’ambito status symbol che potrà essere pagato con un cucchiaio di sperma.
Come riporta Xinhua, “i tecnofili non devono andare lontano per trovare il denaro con cui comprare l’ultimo modello di Apple. Grazie all’accordo con la Banca del Seme di Shanghai, tutto ciò che dovete fare è donare“. “Non c’è bisogno di vendere un rene … la Banca dello sperma di Shanghai può rendere il vostro iPhone 6s un sogno che si avvera”, così dice l’annuncio che è diventato virale su “wechat”, il social network più popolare in Cina.iphone sperm china 4Da Xinhua:
“Capitalizzando sulla lussuria dei cinesi per le nuove tecnologie, la banca del seme spera di risolvere una carenza di donatori, in cambio degli “i-Phone. I donatori possono ricevere fino a 6.000 yuan per 17 ml di liquido seminale. L’ultimo modello di Apple dovrebbe costare intorno a 5.288 yuan.
Un portavoce della Banca del seme di Shanghai ha detto che la campagna ha funzionato bene finora, contribuendo a sensibilizzare e attrarre potenziali donatori.
Il motivo per cui 17 ml di sperma sono così preziosi in Cina è perché non solo ci sono migliaia di coppie infertili, ma tutte le banche dello sperma lamentano una carenza nella campagna di donazione, perché molti giovani non sono a conoscenza o troppo imbarazzati per donare, costringendo le banche a girare per i social media.

Anche se vi è un più che sufficiente bacino di potenziali donatori, per essere ammissibili vi sono alcuni criteri che devono essere soddisfatti: i donatori devono essere di età compresa tra i 22 e i 45 anni, in possesso di un diploma di laurea, ed essere in grado di produrre sperma di alta qualità in grado di sopravvivere al congelamento e scongelamento. Tutti parametri in cui possono rientrare centinaia di migliaia di persone…se non milioni.

Fonte: http://www.zerohedge.com/news/2015-09-19/chinas-latest-craze-trade-sperm-iphone

ricercaIn tutto questo progetto, non è assolutamente chiaro come possano beneficiarne le utenti donne, così come potrebbe suscitare dei dubbi a proposito dell’enorme quantità di materiale e dati genetici raccolti in un così breve lasso di tempo. E se il progetto non fosse a scopi puramente commerciali e finanziari? Il dubbio in chi scrive è quasi certezza. (ndr)

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/medicina-e-sicurezza-gli-alibi-per-microchippare-lumanita/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/crisi-truffa-e-bolle-finanziarie-il-nuovo-ordine-mondiale-avanza/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/dalla-cina-con-timore/

Leggi anche: http://eskander.altervista.org/unultima-crisi-per-una-schiavitu-globale/

I commenti sono chiusi.